Licanìas è uno spazio, reale e metaforico. Uno spazio aperto, che affonda le radici nel mondo rurale, e al resto del mondo, rurale e urbano, vuole guardare: condividendo le sue parole, le sue arti e i suoi paesaggi, e accogliendo le parole, le arti e i paesaggi che i suoi ospiti portano dai luoghi vicini o lontani – a volte anche molto lontani – da cui provengono.

Licanìas è un festival di parole e di azioni, di arti e di persone, ma è anche il punto di arrivo per le attività culturali svolte, e quello di partenza per tutte le iniziative da fare in futuro: con i bambini, con i giovani e con il mondo della scuola, con gli anziani e con le persone disabili, con le biblioteche e con i centri culturali. Dalla mattina alla sera si dialoga, si ride, si scherza, si mangia e si beve insieme a scrittori, poeti, artisti e musicisti, viaggiando su mondi conosciuti e scoprendo nuovi universi. Alla sera poi, dopo cena, ci si ritrova in piazza ad ascoltare musica, a dialogare ancora, sorseggiando un altro bicchiere di vino prima di andare a dormire, in attesa che arrivi un altro giorno: con altri musicisti, artisti, poeti e scrittori.

17:30 – Largo Margherita – Massimo Zamboni parlerà del suo libro “Nessuna voce dentro. Un’estate a Berlino Ovest” (Einaudi editore, 2017) in dialogo con il musicologo e critico musicale Jacopo Tomatis.

19:00 – Piazza Italia – Appuntamento con Giuseppe Culicchia che presenta il suo ultimo romanzo, “Il cuore e la tenebra” (Libri Mondadorii, 2019).

22:00 – Piazza Barigadu – Incontro tra il direttore artistico di Licanìas Alessandro Marongiu e la cantante e compositrice Daniela Pes dal titolo “La poesia scritta, la poesia cantata”: un dialogo sull’opera di Don Gavino Pes, autore tempiese settecentesco, il primo a utilizzare il dialetto gallurese nei componimenti poetici, cui Daniela Pes ha dedicato il brano “Ca mila dia dì” con cui ha vinto il Premio “Andrea Parodi” edizione 2017.

22:30 – Piazza Barigadu – Concerto di Daniela Pes e dei Lazybones Flame Kids 

10:00 – Piazza Italia – Dialogo tra l’antropologo #BachisioBandinu e #MariaEfisiaMeloni, autrice con #NereideRudas de “Il lavoro negato” (Mimesis Edizioni, 2019).
16:00 – Largo Margherita – Incontro con Matteo Cruccu: “Ex. Storie di uomini dopo il calcio” (Baldini+Castoldi, 2016) in una conversazione con il corrispondente da Cagliari della Gazzetta dello Sport #MarioFrongia.
17,30 – Largo Margherita – Jacopo Tomatis – accompagnato dal cantautore e chitarrista #GigiGiancursi – presenta il suo saggio “Storia culturale della canzone italiana”, pubblicato di recente da il Saggiatore
19:00 – Piazza Italia – Incontro tra il Il Premio Strega #TizianoScarpa e Aldo Nove
22:00 – Piazza Barigadu – Massimo Zamboni in concerto
10:00 – Piazza Italia – Presentazione del secondo volume della Collana Editoriale Licanìas: “Gosos per il nostro tempo”, una raccolta di poesie composte da Tiziano Scarpa, ispirate e in omaggio a Bonaventura Licheri, il poeta di Neoneli vissuto a cavallo tra Sei e Settecento. Insieme all’autore, le letture sono affidate all’attrice e cantante #SimonettaSoro.
11:30 – Piazza Italia – La scrittrice #ValeriaParrella con il suo ultimo romanzo “Almarina” (Einaudi editore 2019) conversa con Roberto Putzulu, bibliotecario e operatore culturale.
16:00 – Piazza Italia – Il giornalista dell’ L’Unione Sarda Alberto Masu dialogherà con Riccardo Gazzaniga, Premio Calvino 2012, in libreria con “Abbiamo toccato le stelle” (Rizzoli Editore, 2018).
17,30 – Largo Margherita – Piergiorgio Odifreddi, matematico e scrittore, presenta il suo libro “Dalla terra alle lune” (#Bur 2018).
19:00 – Piazza Italia – Roberto Cotroneo con Lalla Careddu, presenta il suo romanzo “Niente di personale” (La Nave di Teseo, 2018).
22:00 – Piazza Barigadu – Piergiorgio Odifreddi, stavolta insieme a Lamberto Curtoni Cellist – Composer al violoncello, porta in scena “Il Discorso delle comete”, un recital che ripercorre il lungo rapporto tra l’uomo e i corpi celesti, in uno scontro tra mondo scientifico e sapere teologico e filosofico.
10:00 – Piazza Italia – Incontro tra il libraio Emiliano Longobardi e il disegnatore Antonio Lucchi, autore di numerosi albi con i principali editori italiani.
11,30 – Piazza Italia – Dibattito “C’era una volta la carta stampata: e oggi?” tra il responsabile delle pagine culturali della La Nuova Sardegna #CostantinoCossu, il presidente dell’Assostampa Sardegna #CelestinoTabassoAndrea Tramonte di SardiniaPost e Roberta Scorranese, giornalista del Corriere della Sera
15:30 – Piazza Italia – Proclamazione dei vincitori del “Premio Licanìas”. Le letture degli estratti dei testi vincitori saranno affidate all’attrice Michela Atzeni.
16:30 – Piazza Italia – Incontro tra l’antropologa #AlessandraCastellani Alessandro Marongiu, autrice del volume “Storia sociale dei tatuaggi” (Donzelli editore, 2014).
18:00 – Largo Margherita – La giornalista Incoronata Boccia incontra Roberta Scorranese, giornalista del Corriere della Sera e autrice per Bompiani di “Portami dove sei nata”, un omaggio personalissimo e commosso alla sua terra, l’Abruzzo, a dieci anni dal terremoto che ha distrutto L’Aquila.
19:00 – Largo Margherita – Una panoramica sul mondo degli audiolibri con un incontro dal titolo “Dalla parola letta alla parola ascoltata” in compagnia di Sandra Furlan responsabile di produzione di Storytel Italia
22:00 – Piazza Barigadu – Spettacolo “Bella, bella, bella… sa beccesa” con ROSSELLA FAA accompagnata da Giacomo Deiana alla chitarra, Nicola Cossu al contrabbasso e Stefano Sibiriu alle percussioni.
Dalla mattina alla sera, nelle strade del Centro Storico, sei artisti contemporanei realizzeranno vari interventi site specific.
INFO@LICANIAS.IT
333 5765304     •     340 3368741     •     346 3870114